This content is not available in your region

Scuola:al via consultazione studenti del Garante per l'Infanzia

Access to the comments Commenti
Di ANSA
"La scuola che vorrei", 26 domande elaborate da Consulta ragazzi
"La scuola che vorrei", 26 domande elaborate da Consulta ragazzi

(ANSA) – ROMA, 08 OTT – Come vorreste che fosse la scuola? A
chiederlo ai ragazzi di tutta Italia è l’Autorità garante per
l’infanzia e l’adolescenza, che lancia da oggi 8 ottobre e per
la durata di un mese una consultazione pubblica tra gli
studenti. I quesiti che saranno sottoposti a chi ha un’età
compresa tra i 14 e i 18 anni e saranno ‘ospitati’ sul sito di
Skuola.net, sono stati elaborati dalla Consulta delle ragazze e
dei ragazzi dell’Agia. Cinque gli ambiti toccati dalle 26
domande della consultazione, intitolata “La scuola che vorrei”:
gli spazi, la didattica, le tecnologie, le valutazioni e il
rapporto con il territorio. “Occorre passare – afferma l’Autorità garante Carla Garlatti
- dalle parole ai fatti. L’ascolto, e di conseguenza la
partecipazione dei minorenni alle scelte che li riguardano , è
un diritto stabilito dalla Convenzione di New York, che il
Comitato Onu sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza
sollecita all’Italia di attuare a ogni livello”. Per Garlatti “con la ‘Scuola che vorrei’ diamo la parola ai
ragazzi in maniera concreta, specie dopo un periodo
particolarmente difficile come quello che hanno vissuto a causa
della pandemia. Dai risultati della consultazione – sottolinea -
trarrò indicazioni preziose per portare le loro esigenze
all’attenzione delle istituzioni: dal ministro dell’istruzione
al Governo, dalle regioni agli enti locali”. “Grazie a internet, dunque, possiamo far sì che le istanze
dei ragazzi siano ‘ascoltate’ in una forma di democrazia
partecipativa che – conclude – si fa ponte tra le istituzioni e
i giovani grazie a un uso corretto del digitale. Per questo è
importante che loro partecipino numerosi: potranno far arrivare
la loro voce a chi prende le decisioni sul loro futuro”. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.