This content is not available in your region

Papa: non si gioca con la vita dei popoli e dei bambini

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Lancia l'appello, 'meno armi più cibo, più vaccini meno fucili'
Lancia l'appello, 'meno armi più cibo, più vaccini meno fucili'

(ANSA) – ROMA, 07 OTT – “È la guerra a prendersi gioco della
vita umana” ma “con la vita dei popoli e dei bambini non si può
giocare. Non si può restare indifferenti. Occorre, al contrario,
entrare in empatia e riconoscere la comune umanità a cui
apparteniamo, con le sue fatiche, le sue lotte e le sue
fragilità. Pensare: ‘Tutto questo mi tocca, sarebbe potuto
accadere anche qui, anche a me’”. Lo ha detto il Papa
nell’incontro per la pace al Colosseo organizzato dalla Comunità
di Sant’Egidio. Il Papa invita i rappresentanti delle fedi ad “aiutare a
estirpare dai cuori l’odio e condannare ogni forma di violenza.
Con parole chiare incoraggiamo a questo: a deporre le armi, a
ridurre le spese militari per provvedere ai bisogni umanitari, a
convertire gli strumenti di morte in strumenti di vita. Non
siano parole vuote, ma richieste insistenti che eleviamo per il
bene dei nostri fratelli, contro la guerra e la morte, in nome
di Colui che è pace e vita. Meno armi e più cibo, meno ipocrisia
e più trasparenza, più vaccini distribuiti equamente e meno
fucili venduti sprovvedutamente”. Infine l’appello: “In nome della pace disinneschiamo, vi
prego, in ogni tradizione religiosa, la tentazione
fondamentalista, ogni insinuazione a fare del fratello un
nemico”. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.