EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Tolse il telefono ad un fotografo, Gerini a processo a Trani

Durante una lite tra l'attrice e l'ex compagno con un paparazzo
Durante una lite tra l'attrice e l'ex compagno con un paparazzo
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BARI, 05 OTT - Claudia Gerini è a giudizio per furto del telefonino di un fotografo dinanzi al Tribunale di Trani assieme all'ex compagno, il produttore 33enne Andrea Prete. Ieri è cominciato il processo scaturito da una lite che i due fidanzati ebbero nell'aprile del 2017 con il fotografo Maurizio Sorge dopo una "paparazzata" fatta sul lungomare di Bisceglie. Nel corso dell'udienza la difesa dell'attrice ha chiesto al giudice il rito abbreviato. La notizia è pubblicata da Repubblica-Bari. Secondo l'accusa, Gerini e Prete avrebbero sottratto il telefonino a Sorge dopo che questi aveva scattato loro delle fotografie e registrato un video mentre facevano jogging sul lungomare. I fatti risalgono al 2017 quando l'attrice si trovava in Puglia per alcune repliche dello spettacolo 'Storie di Claudia', che a Bisceglie è andato in scena al teatro Garibaldi. Dopo aver capito di essere fotografati, tra i due fidanzati e Sorge c'era stato un battibecco culminato poco dopo, vista l'insistenza del fotografo, con un'accesa discussione che il fotografo aveva video-ripreso con il suo telefonino posizionato sul cruscotto della sua auto. Quando Gerini e il fidanzato si accorsero di essere ripresi si sarebbero impadroniti del telefono. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Usa, nessun riferimento di Harris alla candidatura presidenziale, ma un elogio all'eredità "ineguagliabile" lasciata da Biden

Le notizie del giorno | 22 luglio - Serale

Striscia di Gaza: raid israeliano su Khan Younis dopo ordine di evacuazione, decine di morti