This content is not available in your region

Adesivo 'Mashallah' su ape car, giovane aggredito da 3 coetanei

Access to the comments Commenti
Di ANSA
A Cingoli denuncia per rissa e Dacur per responsabili
A Cingoli denuncia per rissa e Dacur per responsabili

(ANSA) – CINGOLI, 02 OTT – Dacur (Divieto d’accesso alle aree
urbane) per tre giovani, di età compresa tra 19 e 23 anni, per
avere aggredito e pestato un coetaneo che aveva apposto un
adesivo con la scritta ‘Mashallah’ (‘come dio ha voluto’ in
arabo). I fatti sono avvenuti a Cingoli (Macerata) nella notte
tra il 2 e il 3 luglio, in un parcheggio pubblico tra le aree
comunali adibite a verde pubblico e il bar “Garden”, luogo di
ritrovo di giovani del posto e dei Comuni limitrofi. Tutti
italiani i protagonisti. Un gruppetto di ragazzi ubriachi ha
preso a testate e pugni l’altro giovane per l’adesivo. Aggredita
e minacciata anche un coppia intervenuta in soccorso della
vittima. I carabinieri della Stazione di Cingoli, intervenuti sul
posto, hanno raccolto varie testimonianze che hanno permesso di
denunciare i tre giovani per rissa. Considerando anche la loro
pericolosità, i militari hanno chiesto e ottenuto dalla Questura
di Macerata l’emissione dei provvedimenti di Dacur, che vietano
l’accesso ad ad alcuni locali di Cingoli e al parcheggio. Uno
dei tre è stato anche denunciato perché sorpreso presso uno dei
luoghi vietati dal provvedimento, notificatogli pochissime ore
prima. La notifica di due dei Dacur è stata formalizzata solo
ieri perché i destinatari sono rientrati dall’estero al termine
di una vacanza. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.