EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Inchiesta piano vaccini: Bertin, sorpreso di essere indagato

'Ufficio di presidenza non mai deliberato sulla questione'
'Ufficio di presidenza non mai deliberato sulla questione'
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - AOSTA, 30 SET - "Scopro con sorpresa dai giornali di essere indagato. Confermo quanto già da me dichiarato in altre occasioni che, nello specifico, l'Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale non ha mai assunto una deliberazione sulla questione". Il presidente del Consiglio della Valle 'd'Aosta Alberto Bertin commenta così la sua iscrizione nel registro degli indagati della procura di Aosta, insieme all'ex commissario Usl Angelo Pescarmona, per falsa testimonianza nell'ambito dell'inchiesta sul piano vaccinale regionale. Gli accertamenti riguardano l'applicazione del piano vaccinale redatto a livello ministeriale e sull'eventualità che siano state somministrate dosi di vaccino a soggetti che non ne avevano ancora titolo. Dalla stessa inchiesta sono usciti l'assessore Luciano Caveri e i consiglieri Paolo Sammaritani e Mauro Baccega: l'accusa di peculato ipotizzata nei loro confronti è stata archiviata. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Le notizie del giorno | 17 luglio - Serale

Parigi 2024, la sindaca Hidalgo nuota nella Senna alla vigilia delle Olimpiadi

Berlino: una mostra per ricordare le donne della resistenza contro il nazismo