This content is not available in your region

"Aukus": grande armonia tra Biden e Johnson. Stoltenberg: "Restiamo uniti nella Nato"

Access to the comments Commenti
Di Cristiano Tassinari  & Euronews
euronews_icons_loading
"Aukus": grande armonia tra Biden e Johnson. Stoltenberg: "Restiamo uniti nella Nato"
Diritti d'autore  Alex Brandon/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.

Il nuovo patto di sicurezza tra Australia, Regno Unito e Stati Uniti, noto come "Aukus", è stato uno dei temi all'ordine del giorno di un incontro bilaterale che si è svolto alla Casa Bianca.

Biden e Johnson tirano dritto

Ma mentre il premier britannico Boris Johnson e il presidente americano Joe Biden hanno mostrato di essere in grande armonia, non altrettanto lo sono alcuni loro alleati alla Nato.

I vertici dell'Unione europea affermano che la perdita da parte della Francia di un contratto con l'Australia per la fornitura di sottomarini dimostra che l'Europa deve agire in modo più indipendente rispetto a certi alleati troppo "intraprendenti".
Il Segretario Generale della Nato, il norvegese Jens Stoltenberg, è convinto che si debba andare oltre l'attuale disputa.

"Dobbiamo stare insieme!"

Jens Stoltenberg (62 anni), Segretario Generale della Nato:
"Capisco perfettamente la delusione della Francia. Allo stesso tempo, gli alleati della Nato sono d'accordo sul quadro generale e sulle sfide più importanti:. Vale a dire: dobbiamo stare insieme nel Patto Atlantico! Nord America ed Europa insieme nella Nato, per affrontare tutte le nostre sfide comuni, tra cui uno spostamento dell'equilibrio globale del potere".

John Minchillo/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.
Jens Stoltenberg durante l'intervista.John Minchillo/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.

Proprio la preoccupazione occidentale sulla presenza sempre più ingombrante della Cina nella zona dell'Indo-Pacifico ha spinto Usa e Regno Unito a condividere con l'Australia la tecnologia britannica e americana dei sottomarini a propulsione nucleare.

Cancellando, quindi, l'ordine alla Francia per i sottomarini a propulsione diesel, che avrebbero dovuto essere costruiti dal Naval Grupo di Cherbourg.

Per il 29 settembre, a Pittsburgh (Usa), è in programma il Consiglio per il Commercio e la Tecnologia tra Unione europea e Stati Uniti.
Se non verrà rinviato - i ministri dell'Ue premono per questa soluzione...diplomatica - si discuterà, inevitabilmente, di "Aukus".