Bimbo morto in piscina hotel, 5 mesi a uno dei gestori

L'accusa aveva chiesto l'ergastolo, i difensori l'assoluzione
L'accusa aveva chiesto l'ergastolo, i difensori l'assoluzione
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - NUORO, 16 SET - Cinque mesi di reclusione con sospensione della pena. E' la sentenza pronunciata stamattina dalla Gup del tribunale di Nuoro Teresa Castagna, nei confronti di Mathias Wincler, uno dei gestori del residence di Orosei in cui il 2 settembre 2018 annegò un bambino di 7 anni di Irgoli, Richard Mulas, risucchiato dal bocchettone di scolo dal quale mancava la griglia di sicurezza. La giudice ha anche disposto la liquidazione nei confronti della famiglia del piccolo in separato giudizio civile. Wincler, accusato di omicidio colposo e difeso da Gino Derosas e Antonella Pedduzza, aveva scelto di essere processato con il rito abbreviato. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Cosa sono le difese aeree di Israele? E perché sono così efficaci?

Attacco iraniano: condanna da parte dell'Italia, Meloni convoca il G7

Attacco a Sydney: identificato l'aggressore, "non era terrorismo"