EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Afghanistan: presidente Anci Abruzzo visita hub di Avezzano

D'Alberto, si percepiva senso liberazione da un'immane tragedia
D'Alberto, si percepiva senso liberazione da un'immane tragedia
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TERAMO, 28 AGO - "Nei loro sguardi si percepiva il senso di liberazione da un'immane tragedia. E ancora una volta dobbiamo ringraziare la Croce Rossa, l'Esercito, la Protezione civile e i volontari per la straordinaria organizzazione messa in campo in poche ore, sia sotto l'aspetto logistico che per l'assistenza sanitaria e umanitaria". Così il presidente Anci Abruzzo e sindaco di Teramo Gianguido D'Alberto che questa mattina è stato in visita istituzionale, insieme all'assessore al sociale Ilaria De Sanctis, presso l'hub di prima accoglienza per i rifugiati afgani di Avezzano, il più grande d'Italia, che ha una capienza per circa duemila persone. Hub dove sono ospitate intere famiglie e soprattutto numerosi bambini. "L'incontro odierno - ha sottolineato D'Alberto - è stato l'occasione per confrontarci e prepararci alla seconda fase che sarà caratterizzata dall'ospitalità strutturata sui singoli territori: Anci Abruzzo, in linea con l'associazione nazionale, sta già coordinando le attività e le procedure dei singoli comuni molti dei quali hanno manifestato, sin da subito, la disponibilità che attraverso il sistema Sprar e con il coordinamento delle Prefetture troverà attuazione e concretezza già dai prossimi giorni". Il Comune di Teramo, in particolare, che già da giorni è a lavoro per potenziare il sistema di accoglienza di breve e lungo periodo diffusa sul territorio in sinergia con la Prefettura, incontrerà il Prefetto già lunedì mattina per organizzare la distribuzione dei rifugiati. "Ancora una volta i sindaci e i territori - ha concluso il presidente Anci Abruzzo - confermano di accettare e saper gestire questa ennesima sfida in nome dell'accoglienza, dell'integrazione e della solidarietà. Il nostro obiettivo è quello di dare una nuova casa a chi ha dovuto lasciare la propria, regalando un futuro ad ogni sorriso dei bimbi che si avviano alla loro nuova vita." (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Olimpiadi: tuffo nella Senna per la ministra dello Sport Oudéa-Castéra

János Bóka: "L'Europa deve avere rapporti diplomatici con la Russia"

Spagna: sette feriti nella festa a Pamplona, nessuno dalle corna dei tori