EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Presidi, troppe confusioni e incertezze su avvio scuola

Al via oggi esami recupero debiti. 'Manca direttiva Green pass'
Al via oggi esami recupero debiti. 'Manca direttiva Green pass'
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 23 AGO - "Manca ormai una settimana all'avvio nel nuovo anno scolastico, 2021/22, ma la confusione e le incertezze su come avverrà la ripresa regnano sovrane sia tra i politici sia tra gli amministratori. Ascoltiamo e leggiamo che l'a.s. ripartirà il 13 settembre, almeno nel Lazio, purtroppo ignorando che sarà l'attività didattica a riprendere il 13 mentre l'intera organizzazione scuola, quella che permetterà il ritorno alla didattica dei ragazzi anche se ancora non abbiamo certezze in quale modo, inizia il primo settembre e in alcuni casi anche oggi con gli esami per il recupero dei debiti scolastici degli alunni. Mi riferisco, quando parlo del primo settembre, in particolare alla impostazione e all'organizzazione della scuola che la rende pronta per il 13 settembre e che comprende ad esempio: la programmazione della didattica e quella della progettazione, la pianificazione delle diverse attività che i docenti svolgeranno durante l'anno scolastico, l'impostazione degli uffici amministrativi poiché ogni anno il turnover del personale è molto elevato, l'allestimento delle aule e degli spazi comuni compreso le mense, la preparazione degli orari delle lezioni per insegnanti e alunni, la formazione delle classi". È quanto dichiara all'ANSA Mario Rusconi, presidente dell'ANP-Roma, che aggiunge: "La politica sembra non conoscere, o peggio far finta di non conoscere, la scuola al suo interno, come sia organizzata e come funzioni, qual è il lavoro che il personale tutto (presidi, docenti e ATA) svolga quotidianamente per consentire alle nostre studentesse e ai nostri studenti di frequentare la scuola". Continua sempre Rusconi: "Sul green pass ancora non vi è una direttiva adeguata alle scuole per le quali è impensabile il controllo quotidiano del GP all"ingresso dei docenti, sarebbe sufficiente che la Regione comunicasse i dati del personale che non ha il GP, previo invio dei nominativo da parte delle scuole." (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Attentato a Donald Trump, le teorie cospirative e le fake news da milioni di visualizzazioni

La Nato inaugura il centro di comando per il supporto all'Ucraina in Germania

No alla Nato e all'Unione Europea: viaggio tra i serbi di Bosnia-Erzegovina