EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Green pass in mensa, 2 ore di sciopero in azienda torinese

Fim-Cisl 'lavoratori discriminati,attendere chiarimenti governo'
Fim-Cisl 'lavoratori discriminati,attendere chiarimenti governo'
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TORINO, 11 AGO - Due ore di sciopero venerdì 13, con uscita anticipata su tutti i turni, alla Hanon System di Campiglione Fenile. Lo ha proclamato oggi la Rsu Fim-Cisl per protestare contro l'annuncio dell'azienda, specializzata in componenti elettronici, di consentire l'accesso alla mensa solo ai dipendenti in possesso di Green pass. "Si discriminano i lavoratori e si viola la loro Privacy mettendoli alla gogna davanti ai colleghi senza considerare i motivi per cui qualcuno non ha ancora fatto il vaccino", spiega Davide Provenzano, leader della Fim cisl Torino, che chiede all'azienda "di aspettare chiarimenti dal governo prima di procedere". "Siamo favorevoli al vaccino - precisa Provenzano - ma se gli operai possono lavorare in linea senza Green pass, allora possono anche mangiare in mensa senza il certificato. E' un problema che va risolto a livello nazionale, servono linee guida chiare e non iniziative estemporanee". Provenzano ricorda che la norma "parla di esercizi che somministrano cibi e bevande, non di mense aziendali che, peraltro, applicano già da tempo i protocolli Covid, che prevedono tra l'altro plexiglas e turni separati". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Olimpiadi: tuffo nella Senna per la ministra dello Sport Oudéa-Castéra

János Bóka: "L'Europa deve avere rapporti diplomatici con la Russia"

Spagna: sette feriti nella festa a Pamplona, nessuno dalle corna dei tori