ULTIM'ORA
euronews_icons_loading
Screengran

Ogni anno, milioni e milioni di sardine percorrono le fredde correnti al largo della costa sudafricana durante i mesi invernali dell'emisfero meridionale, con un picco a luglio.

Innumerevoli i delfini e gli squali in cerca di prede lungo i banchi, uno spettacolo che stupisce i turisti abbastanza fortunati da trovarne.

La corsa delle sardine dell'Africa meridionale è un fenomeno che si verifica quando una corrente di acqua fredda risale verso nord dal banco di Agulhas fino al Mozambico, dove poi lascia la costa e prosegue verso est nell'oceano Indiano.

Schalk van Zuydam/AP
AP PhotoSchalk van Zuydam/AP

I ricercatori stimano che la corsa delle sardine possa "rivaleggiare" con la grande migrazione degli gnu dell'Africa orientale.

Spesso i banchi di sardine che prendono parte alla corsa misurano oltre 7 km di lunghezza, 1,5 km di larghezza e 30 m di spessore e sono visibili dagli aerei da ricognizione o dal litorale.

Ovviamente, esse tgendono a radunarsi quando si sentono minacciate, come meccanismo di difesa.