Stadio Roma: Raggi,revoca Tor di Valle, ora nuovo progetto

Ok arrivato dall'assemblea capitolina. Approvati emendamenti Pd
Ok arrivato dall'assemblea capitolina. Approvati emendamenti Pd
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 21 LUG - "Oggi ok Assemblea capitolina a revoca Tor di Valle. Ora possibile nuovo progetto stadio della Roma. Si apre nuovo capitolo per rilancio città". Così la sindaca di Roma Virginia Raggi in un tweet annuncia la revoca, decisa dall'aula, del progetto dello Stadio della Roma a Tor di Valle L'Assemblea capitolina, riunita oggi in seconda convocazione, ha approvato la delibera sulla revoca di pubblico interesse sul progetto dello Stadio della Roma nell'area di Tor Di Valle. L'Aula, con appello nominale richiesto dai consiglieri M5s presenti, ha approvato la delibera con 17 voti favorevoli, su 17 votanti. "Ringrazio i consiglieri del M5S in Aula che oggi sono qui presenti e fino all'ultimo giorno si stanno prendendo la responsabilità di votare delibere importanti come queste. Gli emendamenti presentati dal Pd che abbiamo votato e sottoscritto non correggono la delibera ma la vanno ad attualizzare: il provvedimento era formalmente corretto ma successivamente ci sono stati eventi che hanno reso necessaria una modifica dello stesso", ha detto Giuliano Pacetti, capogruppo M5s in Campidoglio. "Con questa votazione -spiega - voltiamo pagina e chiudiamo un capitolo che non poteva andare avanti perché mancava il presupposto fondamentale, ovvero che anche la squadra di calcio, così come prevede la legge, sia disposta a firmare gli atti e portare avanti la progettualità presentata dal proponente". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Usa, Donald Trump a cena con Andrzej Duda a New York: il tycoon sonda il terreno per la Casa Bianca

Germania, il leader in Turingia dell'Afd a processo per uno slogan nazista

Accoltellamento in Australia, all'eroe francese un visto di residenza permanente