ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Riapre punto nascite Termoli, Tar accoglie ricorso sindaci

Di ANSA
Comitati e 8 Comuni chiedevano sospensione provvedimento Asrem
Comitati e 8 Comuni chiedevano sospensione provvedimento Asrem
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – TERMOLI, 17 LUG – Il Tar Molise ha accolto il
ricorso presentato da 8 Comuni, insieme a comitati locali,
sospendendo il provvedimento dell’Azienda sanitaria regionale
(Asrem) che decretava lo stop ai ricoveri nel reparto di
Ostetricia dell’ospedale ‘San Timoteo’ di Termoli (Campobasso).
La decisione dell’Asrem era arrivata due giorni dopo la morte di
un neonato, episodio sul quale indaga la Procura di Larino
(Campobasso). La conferma arriva dagli avvocati Vincenzo
Iacovino, Vincenzo Fiorni, Massimo Romano e Giuseppe Fabbiano
che avevano presentato ricorso ai giudici amministrativi
molisani su mandato del sindaco di Termoli, Francesco Roberti, e
degli amministratori dei Comuni di Campomarino, San Giacomo
degli Schiavoni, Portocannone, Guglionesi, Palata, Montefalcone
nel Sannio e Montecilfone, tutti in provincia di Campobasso,
insieme a cittadini e comitati locali. “Considerato che il ricorso si presenta a un primo esame
sorretto da censure meritevoli di attento vaglio in sede
collegiale – si legge sul dispositivo del Tar Molise – rilevato
che la misura oggetto d’impugnativa potrebbe giustificarsi solo
se dotata di efficacia contenuta entro un intervallo temporale
predeterminato e assai breve. Osservato che i provvedimenti
impugnati dispongono, invece, una sospensione a tempo
indeterminato del servizio, ritenuto che il ‘periculum in mora’
prospettato integra il requisito della estrema gravità e
urgenza, l’istanza cautelare in esame merita accoglimento”. Il
giudizio di merito con la trattazione collegiale è fissato per
il prossimo 8 settembre. Soddisfatti i legali, che già nel 2019
presentarono ricorso al Tar Molise e in Consiglio di Stato,
riuscendo a far riaprire il punto nascite dell’ospedale
termolese, chiuso per carenza di personale da un provvedimento
dell’allora Commissario ad acta Angelo Giustini. Per ovviare alle inevitabili difficoltà conseguenti alla
chiusura del punto nascite di Termoli, nei giorni scorsi la Asl
Lanciano Vasto Chieti aveva assicurato la disponibilità del
vicino ospedale abruzzese di Vasto (Chieti) ad accogliere le
donne in gravidanza. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.