ULTIM'ORA
euronews_icons_loading
Screengrab

I pellegrini musulmani stanno arrivando alla Mecca per compiere il rituale pellegrinaggio annuale.

Già se ne vedono molti eseguire il Tawaf (circumambulazione) attorno al sacro cubo della Kaabah.

Solo 60.000 persone stanno effettuando il pellegrinaggio (hajj) quest'anno a causa della pandemia.

Per il secondo anno consecutivo, ai musulmani stranieri non sarà consentito di partecipare: le autorità saudite hanno difatti annunciato grandi limitazioni e la presenza di robot per assicurare il distanziamento.

Nel mese di febbraio, le autorità saudite avevano annunciato il divieto di ingresso nel Regno per i passeggeri provenienti da ben 20 Paesi, divieto poi abrogato per 11 di essi.

from AFP video
Screengrabfrom AFP video

Il pellegrinaggio segue un percorso che il profeta Maometto percorse quasi 1.400 anni fa e si crede che alla fine segua le orme dei profeti Ibrahim e Ismail.

Quest'anno tutti i pellegrini e i lavoratori utilizzeranno una smart card che consentirà loro di accedere a servizi, campi, hotel e mezzi di trasporto.

Ogni anno, fino a 2 milioni di musulmani eseguono l'hajj, un pellegrinaggio fisicamente impegnativo e spesso costoso che attira fedeli da tutto il mondo.