Anziana uccisa a Milano: giovane condannato a 18 anni

Omicidio in cascina nel gennaio 2020. Pm aveva chiesto ergastolo
Omicidio in cascina nel gennaio 2020. Pm aveva chiesto ergastolo
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MILANO, 13 LUG - E' stato condannato a 18 anni di carcere, di fronte ad una richiesta da parte della Procura di Milano dell'ergastolo, Dobrev Damian Borisov, 23enne di origini bulgare che era a processo per l'omicidio della 92enne Carla Quattri Bossi, anziana che venne trovata morta, colpita molte volte alla testa con un barattolo di marmellata, il 5 gennaio del 2020 in una cascina-agriturismo nel quartiere Gratosoglio alla periferia milanese. Il figlio della vittima aveva preso in affido Borisov da minorenne e il ragazzo faceva dei lavori di manutenzione nella cascina in cambio di vitto e alloggio. La Corte d'Assise di Milano (presidente Ilio Mannucci Pacini), accogliendo alcune delle richieste del difensore, l'avvocato Angelo Morreale, ha escluso l'aggravante dei motivi abietti e futili, contestata assieme a quella della crudeltà e del nesso teleologico, e ha concesso al giovane le attenuanti generiche prevalenti sulle aggravanti. Da qui i 18 anni di carcere con tre anni di libertà vigilata, come misura di sicurezza, a pena espiata. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra in Ucraina: Kiev, colpita una nave russa della flotta del Mar Nero in Crimea, Mosca nega

Ungheria: al via la campagna elettorale in vista delle europee e comunali del 9 giugno

Kosovo: referendum per rimuovere 4 sindaci di etnia albanese