ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Vaccinazioni, Green pass e nuove misure: l'Europa cerca di fermare la variante Delta

Access to the comments Commenti
Di Debora Gandini
euronews_icons_loading
Vaccinazioni, Green pass e nuove misure: l'Europa cerca di fermare la variante Delta
Diritti d'autore  LUDOVIC MARIN/AFP
Dimensioni di testo Aa Aa

E’ ormai dominante in tutta Europa la variante Delta. Mentre i governi fanno leva sui vaccini per scongiurare una nuova ondata, i contagi sono in aumento ovunque. Ormai de settimane. Proprio come in Gran Bretagna dove si è manifestata per prima. I positivi al Covid sono in aumento nel 97% delle regioni inglesi. Si viaggia sui 30.000 positivi al giorno. Il Paese è comunque pronto a revocare dal 19 luglio tutte le restrizioni anti-Covid, incluso l'obbligo per le mascherine anche al chiuso. Una decisione considerata pericolosa dagli scienziati.

Il Premier Boris Johnson teme un aumento dei morti, preme sulla campagna vaccinale e invita alla cautela ma non demorde: "Si potrebbe posticipare questo passaggio ma così si riaprirebbe a settembre o nei mesi freddi quando il virus riacquista forza naturale e quando i ragazzi tornano a scuola.” Il "liberi tutti" non convince molti esponenti del governo di Londra che chiedono di non abbandonare l’uso della mascherina. Nelle ultime 24 ore ci sono stati 117 morti da Variante Delta nel Regno Unito. Cinquanta erano vaccinati con doppia dose.

Francia e Grecia: obbligo vaccinale per operatori sanitari

Da Londra a Parigi dove la parola d’ordine è immunizzare. Il Presidente francese Emmanuel Macron pensa all’obbligo vaccinale per tutti i cittadini. Per ora sarà obbligatorio il vaccino per il personale sanitario. Da inizio agosto sarà poi richiesto il pass sanitario per entrare nei ristoranti, nei bar, per usare i mezzi di trasporto. Mentre dal 21 luglio sarà richiesto per andare al cinema a teatro o negli altri luoghi di svago.

In Francia, si stanno moltiplicando timori e segnali d’allerta per la rapida avanzata della variante Delta del coronavirus, che ormai rappresenta circa il 50% dei contagi.

Per scongiurare nuove chiusure anche la Grecia corre ai ripari. I contagi aumentano di giorno in giorno e il vaccino sembra essere l’unica soluzione per evitare il lockdown. Come annunciato dal primo ministro Kyriakos Mitsotakis in tutto il Paese sarà obbligatoria la vaccinazione immediata del personale delle case di riposo e del personale che assiste gli anziani, la categoria più vulnerabile. Coloro che non si rifiuteranno saranno sospesi dal 16 agosto. Dal 1 settembre la vaccinazione obbligatoria sarà estesa a tutti gli operatori sanitari, sia del settore pubblico che privato.

La situazione nel resto d'Europa

Intanto anche in Italia potrebbero essere prese nuove misure per fermare il contagio, dalla quarantena per chi arriva dall’estero a nuove chiusure mirate. Per non arrivare di nuovo a intasare corsie e terapie intensive.

Secondo i dati dell’ultimo monitoraggio redatto dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, tutto il Portogallo e la maggior parte della Spagna sono diventati di nuovo zone rosse. Malissimo per Cipro indicata in rosso scuro. Il resto dell’Ue e dello Spazio economico europeo è in gran parte verde, ad eccezione di alcune aree di Paesi Bassi, Irlanda, alcune delle isole greche, Norvegia e Svezia.