ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Vacanze a rischio Covid: picco di contagi tra i giovani in Spagna

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Spagna, vacanze e Covid
Spagna, vacanze e Covid   -   Diritti d'autore  Evn
Dimensioni di testo Aa Aa

In Spagna l'Hospital del Mar di Barcellona sta ancora una volta riorganizzando i turni del personale e spostando i pazienti nei suoi reparti per far fronte al picco di infezioni Covid, stimolato dalla variante delta.

Le isole Canarie e la regione di Valencia hanno chiesto al governo di ripristinare il coprifuoco per contrastare la corsa del virus tra i giovani non vaccinati, che rischia di far fallire la stagione turistica Aranchia Gonzalez Laya, ministro degli Esteri spagnolo, invita ad agire con prudenza, ma senza allarmismi: "Non c'è motivo di annullare le vacanze in Spagna, c'è motivo di essere prudenti e soprattutto - aggiunge Gonzalez Laya - c'è motivo di avanzare nei vaccini, di andare a vaccinarsi, che è il miglior antidoto e il modo migliore per poter godere delle belle vacanze nelle prossime settimane".

Una dichiarazione che arriva dopo l'invito del segretario di Stato francese agli Affari europei, Clément Beaune, a evitare i soggiorni estivi in Spagna o Portogallo, a causa della situazione legata al coronavirus.
Il ministro degli Esteri francese, Jean-Yves Le Drian, aggiusta il tiro e invita i cittadini a vaccinarsi: " I francesi che volevano andare in Spagna o in Portogallo in vacanza, anche altrove, si vaccinino - dice - Il vaccino è la porta d'accesso alla Spagna".

La Germania venerdì ha etichettato l'intera Spagna come "area a rischio", scoraggiando potenzialmente i viaggi.

Sono i giovani a portare la nuova ondata di contagi: due autobus sono arrivati venerdì a Gand, trasportando 110 giovani di ritorno in Belgio, dalla Spagna. I giovani sono risultati positivi.

Il vettore sembra essere quello della movida, tanto che il governo olandese ha reimposto i limiti del Covid-19 nei locali notturni, nei festival musicali e nei ristoranti nel tentativo di fermare l'aumento delle infezioni tra i giovani .
Le misure includono la chiusura anticipata di caffè e ristoranti , un ritorno alla distanza sociale e alla capienza limitata nei luoghi aperti al pubblico.