ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Inchiesta Coingas, tutti a giudizio, anche sindaco di Arezzo

Di ANSA
Per due degli indagati condanne del gup con rito abbreviato
Per due degli indagati condanne del gup con rito abbreviato
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – AREZZO, 06 LUG – Il gup di Arezzo Claudio Lara ha
rinviato a giudizio il sindaco di Arezzo Alessandro Ghinelli e
gli altri 10 indagati nell’ambito dell’inchiesta su Coingas, la
partecipata del Comune finita al centro di accertamenti per
consulenze da oltre 400mila euro. Le indagini si sono poi
allargate ad altri filoni. L’udienza è stata fissata per il 2
novembre. Il sindaco è accusato di abuso d’ufficio e favoreggiamento.
Ma altre ipotesi di reato per le quali la procura ha proceduto
sono anche peculato e corruzione, contestate a vario titolo agli
indagati. Tra le altre persone rinviate a giudizio ci sono il
presidente della multiutility Francesco Macrì, l’assessore
Alberto Merelli, l’avvocato fiorentino Pier Ettore Olivetti
Rason, il commercialista Marco Cocci, Mara Cacioli (ex
dipendente in pensione di Coingas), l’avvocato del Comune
Stefano Pasquini, l’amministratore di Coingas Franco Scortecci,
il consigliere comunale Roberto Bardelli, il presidente di
Arezzo Casa Lorenzo Roggi e l’ex presidente Multiservizi Luca
Amendola. Il giudice Lara oggi ha anche condannato altri due indagati
che avevano chiesto il rito abbreviato: un anno e quattro mesi
sono stati inflitti all’avvocato fiorentino Jacopo Bigiarini,
due anni all’ex presidente di Coingas Sergio Staderini. Proprio
dal computer di quest’ultimo sarebbero emersi file di
registrazioni che hanno dato origine all’inchiesta. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.