ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Ddl Zan: Parolin, Santa Sede non chiede di bloccare legge

Di ANSA
'Concordo con Draghi su laicità,libertà opinione riguarda tutti'
'Concordo con Draghi su laicità,libertà opinione riguarda tutti'
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – CITTADELVATICANO, 24 GIU – “Non è stato in alcun
modo chiesto di bloccare la legge. Siamo contro qualsiasi
atteggiamento o gesto di intolleranza o di odio verso le persone
a motivo del loro orientamento sessuale, come pure della loro
appartenenza etnica o del loro credo. La nostra preoccupazione
riguarda i problemi interpretativi che potrebbero derivare nel
caso fosse adottato un testo con contenuti vaghi e incerti, che
finirebbe per spostare al momento giudiziario la definizione di
ciò che è reato e ciò che non lo è”. Lo dice il Segretario di
Stato, il card. Pietro Parolin, a Vatican News, parlando del ddl
Zan. Nessuno strappo con l’Italia: “Lo Stato italiano è laico, non
è uno Stato confessionale, come ha ribadito il Presidente del
Consiglio. Concordo pienamente con il Presidente Draghi sulla
laicità dello Stato e sulla sovranità del Parlamento italiano.
Per questo si è scelto lo strumento della Nota Verbale, che è il
mezzo proprio del dialogo nelle relazioni internazionali”.
Parolin rimarca il “rapporto di leale collaborazione e oserei
dire di amicizia che ha caratterizzato e caratterizza le nostre
relazioni”. “Il tema della libertà di opinione non riguarda soltanto i
cattolici – conclude -, ma tutte le persone”. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.