Scomparsa a Crema: funerale a dieci mesi dal delitto

Condannato a 6 anni per occultamento e distruzione cadavere
Condannato a 6 anni per occultamento e distruzione cadavere
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MILANO, 18 GIU - Dieci mesi dopo il delitto, sono stati celebrati oggi pomeriggio a Crema, nella chiesa di San Bernardino, i funerali di Sabrina Beccalli, la 39enne trovata morta, bruciata in auto, lo scorso agosto. "Finalmente sei tornata a casa" ha accolto la bara di legno chiaro, ricoperta di rose, don Lorenzo Roncali, il parroco che ha officiato con don Luciano Piasti e don Alessandro Vanelli. Le stesse parole pronunciate con un filo di voce dal fratello di Sabrina, Gregorio. L'operaia di 39 anni era scomparsa nel cuore della notte di Ferragosto: secondo la Procura, assassinata dal vicino di casa 45enne Alessandro Pasini per un avance sessuale respinta; stando alla versione dell'unico indagato, tutt'ora in carcere, stroncata invece da un malore dovuto alla droga consumata insieme. "Non si può fingere che nulla sia successo — ha riflettuto don Roncali nell'omelia — e non possiamo fare a meno di invocare una giustizia rapida e accurata. Ma sappiamo che non potrà restituirci il sorriso di Sabrina". C'erano gli amici di una vita, in chiesa. Ma anche le istituzioni, con il Comune rappresentato dall'assessore Emanuele Nichetti in fascia tricolore, e gli investigatori che hanno indagato. Sabrina è stata sepolta nel cimitero di Offanengo, a fianco della madre Rosa, stroncata dalla prima ondata della pandemia. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra in Ucraina: Kiev, colpita una nave russa della flotta del Mar Nero in Crimea, Mosca nega

Ungheria: al via la campagna elettorale in vista delle europee e comunali del 9 giugno

Kosovo: referendum per rimuovere 4 sindaci di etnia albanese