ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Quando non c'erano i vaccini, il dramma a Bolzano nel 1909

Di ANSA
Una famiglie perse sei figli nel giro di undici giorni
Una famiglie perse sei figli nel giro di undici giorni
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – BOLZANO, 16 GIU – Al cimitero di Gries a Bolzano una
vecchia lapide ricorda la triste storia della famiglia Peer che
nel 1909, nel giro di undici giorni, perse sei figli tra i 3 e i
8 anni d’età, presumibilmente di difterite. Si tratta di una
malattia che oggi è praticamente scomparsa, grazie ai vaccini.
La storia è stata riscoperta dalla guida turistica Oswald
Stimpfl. La lapide riporta i nomi dei bambini – Anna, Lorenz,
Elisabeth, Valentin, Johann e Josef – che avevano tra i sei e
gli otto anni, ed è stata posta dai genitori Valentin e Anna
Peer, “profondamente addolorati”. Stimpfl ha provato a scavare un po’. “Sono andato a vedere
nei registri della chiesa – prosegue il suo racconto – nei quali
è riportata anche la causa della morte. Viene indicato un po’ il
morbillo e un po’ la rosolia. Comunque, si presume, e me lo
confermano anche alcuni pediatri, che probabilmente i bambini
avevano la difterite, una malattia contro la quale oggi siamo
tutti vaccinati, per cui una catastrofe del genere non si
verificherebbe”. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.