ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Mafie: Cafiero de Raho, politica scelga candidati trasparenti

Di ANSA
"Usano propri serbatoi elettorali per ottenere patti e vantaggi"
"Usano propri serbatoi elettorali per ottenere patti e vantaggi"
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – NAPOLI, 16 GIU – “Contro le infiltrazioni la
politica scelga candidati trasparenti”. A chiederlo è il
Procuratore Nazionale Antimafia Federico Cafiero de Raho
intervenuto stamattina, alla trasmissione Barba&Capelli, andata
in onda su Radio Crc Targato Italia dalle 7 alle 9.
“Le preoccupazioni per le infiltrazioni ci sono sempre”, ha
detto ancora il procuratore nazionale antimafia. “Le mafie – ha
ricordato – intervengono con i propri serbatoi elettorali per
arrivare a patti e vantaggi che ottengono da amministrazioni
comunali e regionali. Se camorra, mafia e ndrangheta esistono il
rischio c‘è e proprio per impedirlo non solo le attività di
polizia giudiziaria devono essere svolte con un monitoraggio
ampio ma, per quanto concerne la scelta del candidato sono
convinto che debba riguardare solo chi abbia dimostrato
trasparenza: la lotta alle mafie deve essere fatta dalla
politica nella scelta di un candidato che non abbia
condizionamenti”.
Nel corso del suo intervento de Raho ha anche ricordato
l’allarme lanciato ad inizio pandemia per sostenere le attività
economiche sane, finalizzato ad evitare che finiscano nelle mani
delle mafie, e il ruolo “fondamentale” delle associazioni di
categoria, che “sono vicine ai negozianti, commercianti e
imprenditori che possono subire queste situazioni. Anche nel
campo sociale le famiglie che hanno svariati disagi vengono
sostenute dal volontariato e dell’associazionismo mediando con
le pubbliche amministrazioni. Questa sinergia tra associazioni
antiracket è fondamentale perché aggregano i soggetti economici
e danno una forza di reazione”, ha detto infine il procuratore
nazionale antimafia. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.