ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Vertice Nato: Biden mostra gli artigli e avverte Cina e Russia

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Vertice Nato: Biden mostra gli artigli e avverte Cina e Russia
Diritti d'autore  Olivier Hoslet/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

La Nato serra i ranghi per affrontare le sfide provenienti dalla Russia, ma anche dalla Cina.

Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, vuole che l'alleanza dei 30 paesi mantenga la pressione su Mosca.

Al termine del vertice Nato, e poco prima dell'incontro con il presidente della Russia mercoledì, ha definito Vladimir Putin un "degno avversario" e ha lanciato un forte avvertimento". Anche se ha aperto le porte al dialogo.

Joe Biden: "Chiarirò al presidente Putin che ci sono aree in cui possiamo cooperare e se sceglie di non cooperare e agisce in un modo che ha fatto in passato in relazione alla sicurezza informatica e ad alcune altre attività, allora risponderemo. Risponderemo in modo uguale."

Anche la Cina era una priorità per il presidente degli Stati Uniti. Mai prima d'ora, la NATO ha usato un linguaggio così forte nei confronti di Pechino, descrivendola come una costante sfida alla sicurezza che sta lavorando per minare il sistema globale basato sulle regole.

Così Jens Stoltenberg, segretario generale della NATO: "La Cina sta rapidamente ampliando il suo arsenale nucleare con più testate e un numero maggiore di sistemi di consegna sofisticati. È opaca nell'attuazione della sua modernizzazione militare. E sta cooperando militare con la Russia anche attraverso esercizi nell'area euroatlantica".

Biden ha anche utilizzato il vertice per riaffermare l'impegno degli Stati Uniti nel patto di mutua difesa della NATO noto come articolo 5,

Questa è stata la prima visita di Biden ai suoi alleati della NATO da quando ha preso il potere a gennaio. Per lui questo vertice è stata l'occasione per "rivitalizzare" l'alleanza, per rassicurare i suoi alleati e per uscire dall'era Trump.