Ucciso in auto: pm, è stato omicidio premeditato

Chiesta la convalida dell'arresto e la misura in carcere al gip
Chiesta la convalida dell'arresto e la misura in carcere al gip
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MILANO, 14 GIU - Ha contestato l'aggravante della premeditazione la pm di Milano Francesca Gentilini che oggi ha chiesto alla gip Sara Cipolla la convalida dell'arresto e la misura cautelare in carcere per omicidio volontario aggravato a carico di Lucia Finetti, la donna che sabato pomeriggio ha ucciso con otto coltellate il marito, Roberto Iannello, 55 anni, dopo una lite in auto nella zona di Baggio, a Milano. La 52enne, che era stata bloccata dai carabinieri ad alcune centinaia di metri da dove è stata ritrovata l'auto, ieri si è avvalsa della facoltà di non rispondere davanti alla pm. Nelle prossime ore l'interrogatorio di garanzia. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra in Ucraina: Kiev, colpita una nave russa della flotta del Mar Nero in Crimea, Mosca nega

Ungheria: al via la campagna elettorale in vista delle europee e comunali del 9 giugno

Kosovo: referendum per rimuovere 4 sindaci di etnia albanese