This content is not available in your region

Covid: già 70 riabilitati in palestra Genova per i guariti

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Toti, straordinaria collaborazione tra specialità mediche
Toti, straordinaria collaborazione tra specialità mediche

(ANSA) – GENOVA, 09 GIU – Sono già una settantina i pazienti
guariti dal covid passati dalla speciale palestra di
riabilitazione post covid creata a Genova nel Palazzo della
Salute Fiumara dell’azienda sanitaria genovese Asl. “Questa
palestra di riabilitazione post covid è stata visitata anche da
professionisti di altri Paesi è uno dei primi esempi in questo
senso, direi di straordinaria collaborazione tra più specialità
mediche per un recupero totale della malattia, quindi siamo già
un passo oltre”, ha commentato il presidente della Regione
Liguria e assessore alla Sanità Giovanni Toti, che ha visitato
la struttura questa mattina. “La medicina del territorio abbiamo
scoperto quanto è stata importante e utile e dobbiamo ripartire
da qui – ha aggiunto -. Ripartire dalle Case della Salute che
sono l’asse portante di quel recovery Plan di cui tanto si parla
è la cosa più opportuna da fare”.
“Abbiamo cominciato questo tipo di attività con la fase
ascendente della curva pandemica della prima ondata”, ha
raccontato il responsabile della struttura Piero Clavario.
“Abbiamo cercato di organizzare un programma che fosse il più
completo possibile – ha spiegato -. Chiamiamo i pazienti che
sono transitati attraverso le strutture di Asl3 con un tampone
positivo, facciamo una telefonata e cerchiamo di capire che tipo
di covid hanno avuto, e di telefonate ne abbiamo fatte circa
mille ai pazienti. Quelli che hanno avuto la polmonite sono
stati ricoverati li chiamiamo per una valutazione e di queste
valutazioni ne abbiamo fatte più di 250″, ha aggiunto Clavario.
“Dopo una serie di esami e visite specialistiche viene deciso
per ciascuno il percorso più appropriato”. Per chi ha un calo
della capacità dal giugno 2020 è operativa la palestra. “Di
questi ne abbiamo visti 60-70 e una cinquantina li abbiamo già
dimessi”. “Si recupera circa il 10% al mese, quindi tanto più si
parte basso tanto che tempo ci vuole per recuperare. La buona
notizia è che tutti con un po’ di tempo e un po’ di impegno
ritornano a una condizione normale”. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.