ULTIM'ORA
This content is not available in your region

I paleontologi hanno scoperto una nuova specie di dinosauro gigante

Di Euronews
euronews_icons_loading
I paleontologi hanno scoperto una nuova specie di dinosauro gigante
Diritti d'autore  Ted S. Warren/AP2007
Dimensioni di testo Aa Aa

Secondo gli studiosi del Queensland Museum e dell'Eromanga Natural History Museum potrebbe essere uno dei dinosauri più grandi al mondo. Di sicuro è il più grande mai scoperto in Australia.

Qui i paleontologi hanno identificato per la prima volta l'Australotitan cooperensis, una nuova specie di titanosauro che 100 milioni di anni fa si aggirava nell'outback australiano, l'area desertica e remota al centro del Paese.

Cooper, il dinosauro erbivoro

Si stima che questo gigante fosse alto tra i 5 e i 6 metri e mezzo e lungo fino a 30- come un campo da basket. I primi ritrovamenti risalgono a 15 anni fa, nel campo di una fattoria. Gli scienziati hanno dato al gigante il nome amichevole di 'Cooper'.

Per oltre un decennio i paleontologi hanno comparato le enormi ossa a quelle di altri dinosauri, soprattutto sauropodi, mangiatori di piante noti per le loro dimensioni. Avevano la testa relativamente piccola e lunghi colli per raggiungere le foglie più alte, una lunga coda e zampe spesse come tronchi.

Nei giorni scorsi la conclusione: si tratta di una specie finora sconosciuta.

Terra di ritrovamenti

Secondo i vertici del Queensland Museum, l'Australia è la Mecca della paleontologia e molto rimane ancora da scoprire su questa affascinante disciplina.

Alcuni dei ritrovamenti più recenti risalgono ad aprile, quando proprio in Australia un volontario ha rinvenuto il fossile di un raro dinosauro senza denti, un elafrosauro imparentato con il Velociraptor. La particolarità di questa specie è la presenza di denti fra i piccoli, che però con il passare degli avvi venivano sostituiti con un becco ossuto.

Scoperte continue

È stato il deserto di Atacama, in Cile, lo scenario della scoperta di una nuova specie ad aprile. Anche in questo caso la famiglia era quella dei titanosauri, ma l'esemplare ritrovato presentava un'insolita schiena piatta.

Il ritrovamento di questi erbivori giganteschi in zone desertiche è un indizio ulteriore che il paesaggio in cui vivevano in un'epoca remota era ricoperto di foreste rigogliose. Questo prima della loro estinzione, risalente a 66 milioni di anni fa.