EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Emiliano, inevitabile stop Ilva a caldo

'Se sequestrata, acciaieria può operare con reparti a freddo'
'Se sequestrata, acciaieria può operare con reparti a freddo'
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MANDURIA (TARANTO), 07 GIU - Per il governatore pugliese Michele Emiliano, "la chiusura dei reparti a caldo" dell'ex Ilva "è ormai inevitabile". "Ora - ha aggiunto - la partita più importante è capire cosa fare nei prossimi giorni, perché pretendere che dopo una sentenza del genere la magistratura non sequestri l'impianto che tecnologicamente non è diverso da quello che ha causato il reato, è impossibile". Emiliano ne ha parlato a 'Forum in Masseria' a Manduria (Taranto), anche in riferimento alla attesa sentenza del Consiglio di Stato sullo stop dell'area a caldo del Siderurgico. "L'acciaieria - ha proseguito il presidente della Regione - potrebbe operare nel frattempo con gli impianti a freddo. E immediatamente cominciare la costruzione dei gruppi elettrici, per ora credo che la tecnologia più avanzata sia a gas, che ci possa portare a brevissimo anche ai forni a idrogeno". "Noi - ha concluso - abbiamo già candidato Taranto a diventare un polo nazionale dell'idrogeno che si può fare o con l'energia elettrica, o con il gas naturale, e questi due elementi ci consentirebbero di pretendere dall'Ue la protezione della nostra produzione green dell'acciaio". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Usa, il discorso di Vance alla convention repubblicana: "Con Biden America più povera e debole"

Turchia: Erdogan allenta il disegno di legge contro i cani randagi, 4mila a rischio soppressione

Ondata di caldo estremo in Europa meridionale, da bollino rosso 14 città italiane