San Francesco: centenario rivista celebrato ad Ancona

Incontro con arcivescovo mons. Spina e padri Fortunato e Corsini
Incontro con arcivescovo mons. Spina e padri Fortunato e Corsini
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ANCONA, 04 GIU - "Le piazze di Francesco. Parole povere", questo il titolo dell'incontro promosso oggi ad Ancona nella chiesa di San Francesco alle Scale, dalla Basilica di San Francesco d'Assisi per celebrare i cento anni dell'omonima rivista nelle piazze italiane, che arriva nella città capoluogo dopo gli appuntamenti mensili di Assisi, Foligno, Alviano, Ascoli Piceno e Perugia. Riferendosi alla partenza del Santo dal porto dorico nel 1219 come pellegrino di pace in Oriente durante la quinta Crociata, nonostante il divieto del papa, l'arcivescovo metropolita di Ancona e Osimo, mons. Angelo Spina, assieme al direttore della rivista padre Enzo Fortunato e allo scrittore Pietrangelo Buttafuoco, raccolti davanti alla chiesa di San Francesco alle Scale, hanno ricordato il ruolo della città come ponte verso altre culture. "Una missione - ha ribadito la sindaca di Ancona, Valeria Mancinelli, collegata in video dal porto dorico - che nonostante l'esiguità numerica dei suoi abitanti, ha reso la città, ora come allora, la porta d'Oriente, collegandola al resto del mondo. Un ruolo - ha concluso - testimoniato già a quei tempi da presenze etniche e Interreligiose diverse". "Quelle di Francesco - ha asserito padre Enzo, riferendosi all'attualità - è anche la testimonianza di uno spirito identitario di pace che si oppone all'ideologia dello scontro". "L'esempio di una strada da percorrere in silenzio e in umiltà", ha aggiunto moms. Spina. Padre Giancarlo Corsini, custode della Basilica di San Giuseppe da Copertino, tra i partecipanti all'iniziativa, ha infine evidenziato in una vita centrata sul Vangelo, sulla fratellanza e sulla minorità intesa come umiltà, le caratteristiche del Santo. Al termine dell'incontro, c'è stata l'esibizione canora del musicista e attore Michele Paulicelli, che ha eseguito brani tratti dal musical' 'Forza venite gente', da lui interpretato nel 1981 per Rai Uno. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Crisi in Medio Oriente: quale futuro per la difesa comune europea

Clima, Grecia: sembra di stare su Marte, è Atene

Il ministro dell'Interno britannico in Italia: "Soluzioni innovative per fermare i migranti"