This content is not available in your region

Covid: Solinas proroga test ingresso in Sardegna sino a 15/6

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Ma libero accesso ai proprietari di seconde case non residenti
Ma libero accesso ai proprietari di seconde case non residenti

(ANSA) – CAGLIARI, 28 MAG – L’ordinanza della Regione
Sardegna che disciplina l’ingresso nell’isola è stata prorogata
di altre due settimane, sino al 15 giugno, dal presidente
Christian Solinas.
Resta l’obbligo per i passeggeri di registrarsi nella
piattaforma Sardegna Sicura e – si legge nell’ordinanza – “i
passeggeri che non sono ancora in possesso della certificazione
verde possono dare atto: A) dell’avvenuta vaccinazione. Per
avvenuta vaccinazione si intende il numero di dosi somministrate
rispetto al numero di dosi previste per il soggetto interessato
o per il tipo di vaccino somministrato. Detta certificazione ha
validità di 9 mesi dalla somministrazione della seconda dose; B)
che sono trascorsi 15 giorni dalla somministrazione della prima
dose del vaccino. Detta certificazione è valida fino alla
somministrazione della seconda dose prevista per il
completamento del ciclo vaccinale; C) dell’avvenuta guarigione
dall’infezione SARS-COV-2, con contestuale cessazione
dell’isolamento prescritto. La certificazione ha durata di 6
mesi; D) della sottoposizione all’esame diagnostico molecolare
del tampone rino-faringeo per covid-19 e/o sottoposizione
all’esame del tampone antigenico, con esito negativo eseguito
non oltre le 48 ore dalla partenza.
Per quanto riguarda i proprietari di seconde case non residenti
in Sardegna, l’ordinanza del 17 marzo scorso viene prorogata
sino al 15 giugno ma cessano di avere efficacia gli articolo che
disponevano che l’accesso era “consentito solo in presenza di
comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità e/o di
indifferibilità documentata ovvero per motivi di salute”.
(ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.