ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Vaccini a domicilio,suora 'scorta' Esercito a Scapoli

Suor Giuseppina rassicura anziani e persone fragili
Suor Giuseppina rassicura anziani e persone fragili
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – SCAPOLI, 18 MAG – La task force dell’Esercito per
le vaccinazioni a domicilio, a Scapoli (Isernia) ha tra le fila
anche una suora: si tratta di Giuseppina Iadanza, del locale
convento, che accompagna i militari in tutte le abitazioni del
paese dove ci sono anziani o persone fragili da vaccinare. La
sua presenza rassicura soprattutto chi vive da solo. Suor
Giuseppina è per tutti loro come un familiare di cui si fidano:
talvolta si è resa necessaria la sua mediazione per vincere i
timori e accettare la somministrazione del vaccino. La suora ha
avuto un ruolo di primo piano, nella comunità di Scapoli, già
nella prima fase dell’emergenza Covid, assicurando a tutti i
fedeli una lettura del Vangelo, imbucato da lei stessa nelle
cassette della posta quando le chiese erano chiuse. Ma c‘è di
più, il 25 aprile del 2020 fece arrivare ‘Bella Ciao’ nelle case
di tutti, diffondendo con casse acustiche del convento la
canzone dei partigiani. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.