EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Sacerdote Città Castello, mi dispiace ma non dico nulla

"Scelto di non apparire per privilegiare le relazioni umane"
"Scelto di non apparire per privilegiare le relazioni umane"
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - CITTÀ DI CASTELLO (PERUGIA), 14 MAG - "Oltre al comunicato stampa non diciamo niente, mi dispiace": così con l'ANSA l'ormai ex parroco, don Samuele Biondini, raggiunto nella casa dei suoi genitori a Lerchi, frazione di Città di Castello. Il religioso, uno dei due parroci della chieda di San Pio X che hanno lasciato il sacerdozio, rispondendo al citofono si è affacciato sul terrazzo di casa. Chiedendo però di non "essere ripreso e fotografato". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Georgia: la presidente Zourabichvili pone il veto alla 'legge russa'

Nuova Caledonia: sesta vittima durante le proteste, perché Parigi accusa l'Azerbaijan

Maltempo in Europa: allerte per inondazioni in Germania e Francia