EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Vannini: Cassazione conferma le condanne dei Ciontoli

La mamma di Marco, 'giustizia è fatta'
La mamma di Marco, 'giustizia è fatta'
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 03 MAG - Sono definitive le condanne a 14 anni per Antonio Ciontoli, e a 9 anni e 4 mesi per la moglie Maria Pezzillo e i figli Martina e Federico, per l'omicidio di Marco Vannini, morto nella loro casa di Ladispoli nella notte tra il 17 e il 18 maggio 2015. La quinta sezione penale della Cassazione ha confermato la sentenza d'appello bis, del 30 settembre scorso, che aveva condannato Ciontoli per omicidio con dolo eventuale e il resto della famiglia per concorso anomalo. "Ci siamo battuti per 6 anni, la paura c'è sempre ma ci abbiamo creduto fino alla fine. Ora giustizia è fatta". È stata la prima reazione della mamma di Marco Vannini, Marina, commossa dopo la sentenza. "Sono contento che finalmente è stata fatta giustizia per Marco. Gli avevamo promesso un mazzo di fiori se fosse stata fatta giustizia e domani è la prima cosa che farò", ha aggiunto il papà, Valerio Vannini. Stasera la famiglia Ciontoli si costituirà in carcere. Lo ha riferito uno dei difensori, Gian Domenico Caiazza, aggiungendo: "Sono attonito, non riesco a comprendere come sia possibile che sia stata confermata una sentenza così errata, in particolare per i familiari di Antonio Ciontoli". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

L'Ucraina non chiederà sconti sugli impegni per l'ingresso nell'Ue, secondo la negoziatrice

Guerra in Ucraina: attacco di Kiev fa 6 morti in Russia e Crimea, bombe russe su Kharkiv: un morto

La Uefa multa Serbia e Albania e indaga sulla Croazia: Euro 2024 riaccende le faide balcaniche