This content is not available in your region

Spara a 13 anni, affidato ai servizi sociali

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Lo zio che ha armato il nipote è in carcere
Lo zio che ha armato il nipote è in carcere

(ANSA) – BRESCIA, 05 APR – È stato tolto alla famiglia e
affidato ai servizi sociali il ragazzino appena 13enne che
venerdì sera a Montichiari, nel Bresciano, ha sparato a un
31enne ferendolo alla spalla. Ad armare il minore è stato lo zio
di 27 anni, che è stato arrestato con l’accusa di tentato
omicidio e detenzione illegale di un’arma. La vittima, raggiunta da un proiettile alla spalla, e lo zio
del ragazzino si contendevano una ragazza e da qui è nato il
litigio, terminato con la spedizione punitiva nella quale lo zio
ha dato la pistola al nipotino invitandolo a sparare. Si tratta di una famiglia italiana e il 27enne, ora in
carcere in stato di fermo disposto dal pm Alessio Bernardi ed
eseguito dai carabinieri, non ha precedenti. Ancora da ascoltare
invece la ragazza contesa dai due maggiorenni. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.