Resistenza: morto Leoni Lautizi, sopravvissuto a Marzabotto

Il Comune di Rimini lo ricorda, 'testimone instancabile'
Il Comune di Rimini lo ricorda, 'testimone instancabile'
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) – BOLOGNA, 17 APR – E’ morto a 83 anni Franco Leoni
Lautizi, uno dei sopravvissuti alla Strage di Marzabotto. Ne dà
notizia il Comune di Rimini, che saluta un “testimone
instancabile delle pagine più drammatiche della storia del
nostro Paese, grazie alla sua attività con l’Associazione
nazionale vittime civili di guerra, per anni dipendente del
Comune di Rimini”. Alla fine dell’estate del 1944 Lautizi, che all’epoca aveva
sei anni, vide morire davanti a sé la nonna e la madre incinta,
che era riuscita a salvarlo dai nazisti, che in quei giorni
sterminarono i civili nelle montagne intorno a Marzabotto
sull’Appennino bolognese. “Mi sono sempre chiesta come una persona con alle spalle un
trascorso così drammatico e pieno di sofferenza, costretto a
vivere sulla sua pelle l’efferatezza della guerra e a vedere coi
suoi occhi come l’odio posso spingere l’uomo alle azioni più
impensabili, potesse invece essere così dolce, sensibile,
serena”, dice la vicesindaca di Rimini Gloria Lisi. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Nagorno-Karabakh, almeno 200 feriti durante l'esodo verso l'Armenia: esplode una pompa di benzina

In Ucraina crimini da entrambe le parti. Dalla Russia "molti più abusi"

Orban accusa l'Ue: "Sul grano ucraino ci avete ingannati"