This content is not available in your region

Papa:sfollati climatici 'divorati' da condizioni impossibili

Access to the comments Commenti
Di ANSA
'Vedere o non vedere?', Francesco interroga sul dramma in volume
'Vedere o non vedere?', Francesco interroga sul dramma in volume

(ANSA) – ROMA, 30 MAR – Gli sfollati climatici “vengono
‘divorati’ da condizioni che rendono impossibile la
sopravvivenza. Costretti ad abbandonare campi e coste, case e
villaggi, fuggono in fretta portando con sé solo pochi ricordi e
averi, frammenti della loro cultura e della loro tradizione”. Lo
sottolinea Papa Francesco nella prefazione al volume
‘Orientamenti pastorali sugli sfollati climatici’ che è stato
presentato oggi in Vaticano. “Partono pieni di speranza, con l’intenzione di ricominciare
la propria vita in un luogo sicuro. Ma, per lo più, finiscono in
bassifondi pericolosamente sovraffollati o in insediamenti
improvvisati, aspettando il loro destino. Coloro che sono
costretti ad allontanarsi dalle proprie abitazioni a causa della
crisi climatica hanno bisogno – dice il Pontefice – di essere
accolti, protetti, promossi e integrati. Essi hanno il desiderio
di ricominciare, ma bisogna dare loro la possibilità di farlo, e
aiutarli perché possano costruire un nuovo futuro per i loro
figli. Accogliere, proteggere, promuovere e integrare sono tutti
verbi che corrispondono ad azioni adeguate. Togliamo quindi uno
per uno quei massi che bloccano il cammino degli sfollati, ciò
che li reprime e li emargina, che impedisce loro di lavorare e
di andare a scuola, ciò che li rende invisibili e nega loro la
dignità”, rileva Papa Francesco. “Vedere o non vedere, questo è il problema!”: dinanzi al
dramma degli sfollati climatici Papa Francesco riprende lo
shakespeariano dubbio amletico dell’ “essere o non essere” e lo
trasforma in un monito sul tema dei migranti. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.