Papa: mai perdere la dimensione amatoriale dello sport

Il Pontefice sottolinea, 'sconfitta sportivo è giocare da solo'
Il Pontefice sottolinea, 'sconfitta sportivo è giocare da solo'
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - CITTA DEL VATICANO, 22 APR - "Mai perdere la dimensione amatoriale dello sport": lo ha detto il Papa ricevendo in udienza la squadra di pallanuoto Pro Recco Waterpolo 1913. "Il vostro sport, la pallanuoto, non è facile, ma è interessante, ci vuole una disciplina per andare avanti. Io mi ripeto quando parlo con la gente dello sport. Dico due cose. Lavoro in squadra, la prima cosa. Nello sport - ha sottolineato Papa Francesco - la sconfitta più grande di uno sportivo è lavorare, giocare da solo, come diciamo noi in Argentina: 'morfarse la pelota', quando il pallone è solo per me. È 'mangiare il pallone'. Questo non va. Questo distrugge. Sempre in équipe". "E la seconda cosa: non perdere mai - ha proseguito il Papa - la dimensione amatoriale che è quella della 'mistica dello sport'. Quel pezzettino di amateur che ci deve sempre essere. Non perderlo, perché da lì viene la mistica. Sono le due cose che sempre dico: lavoro in squadra e dimensione amatoriale". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Il ministro dell'Interno britannico in Italia: "Soluzioni innovative per fermare i migranti"

Senato Usa approva pacchetto da 95 miliardi per Ucraina e Israele, Biden: armi a Kiev in settimana

Gaza, Borrell: "Distruzione nella Striscia peggiore che in Germania nella Seconda guerra mondiale"