Mafia: a Foggia manifesti funebri ricordano testimone morto

Dopo la denuncia della nuora di Panunzio, vittima del pizzo
Dopo la denuncia della nuora di Panunzio, vittima del pizzo
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - FOGGIA, 08 APR - "I cittadini onesti di Foggia piangono la morte di Mario Nero. Testimone di giustizia, esempio di coraggio". E' il testo del manifesto affisso nel pomeriggio di oggi in diversi punti della città di Foggia dopo la denuncia di Giovanna Belluna, nuora di Giovanni Panunzio, il costruttore assassinato il 6 novembre del 1992 per essersi ribellato alla mafia del pizzo. La donna ha denunciato nel corso della puntata di 'Anni 20', in onda questa sera su Rai 2, che a Foggia nessuna agenzia funebre ha voluto stampare un manifesto per ricordare Mario Nero, il testimone di giustizia scomparso nel gennaio scorso e sotto protezione per dieci anni dopo aver testimoniato contro l'assassino di Panunzio. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Commissione Ue, il possibile ritorno di Mario Draghi in Europa piace in Italia

Usa, Donald Trump a cena con Andrzej Duda a New York: il tycoon sonda il terreno per la Casa Bianca

Germania, il leader in Turingia dell'Afd a processo per uno slogan nazista