ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Da Albenga a Roma in bici contro sanzioni Dpcm

Suo locale chiuso da polizia locale. Assessore, multe inique
Suo locale chiuso da polizia locale. Assessore, multe inique
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – ALBENGA, 29 MAR – Da Albenga a Roma in bicicletta
per protestare contro la sanzione che lo ha costretto a chiudere
il suo locale per 5 giorni per violazione del Dpcm. A lanciare
la singolare forma di protesta è Marco ‘Secco’ Sanguineti, uno
dei titolari de La Taberna del Foro di Albenga (Savona). Dieci
giorni fa la polizia locale ha sanzionato e chiuso il pub
(insieme a un altro) per aver violato le restrizioni antiCovid,
somministrando bevande fuori orario e permettendo il consumo
nelle vicinanze. Un provvedimento a cui i titolari hanno
risposto annunciando l’intenzione di vendere e trasferire
l’attività nella vicina Alassio, supportati in questo dal
sindaco Marco Melgrati che ha pesantemente attaccato il primo
cittadino di Albenga (parlando di “vergogna”). Oggi per
Sanguineti prima tappa a Genova, dove ha incontrato l’assessore
regionale al Lavoro Gianni Berrino: “L’ho ricevuto perché la
sua è una protesta civile e silenziosa che mette in evidenza le
incongruenze del Dpcm, che sanziona i clienti e gli esercenti
delle attività commerciali perché stazionano al di fuori dei
locali anche solo per attendere la merce ordinata. La pandemia
non si combatte con multe inique ma col buon senso”. L’arrivo a
Roma è previsto per giovedì, dopo tappe a Sarzana, Livorno e
Grosseto. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.