This content is not available in your region

>ANSA-IL-PUNTO/COVID: Vaccini: Figliuolo, useremo tutto

Access to the comments Commenti
Di ANSA
AstraZeneca arriverà per richiami. Fedriga, garanzie flusso dosi
AstraZeneca arriverà per richiami. Fedriga, garanzie flusso dosi

(ANSA) – TRIESTE, 26 APR – E’ la giornata della visita del
commissario straordinario per l’emergenza Covid, Francesco
Figliuolo, e del capo della Protezione civile, Fabrizio Curcio,
in Fvg. Poche ore tra Palmanova e Gemona ma importanti per
sentir dire il Generale che “utilizzeremo tutto quello che
abbiamo per immunizzare: il piano lo faremo con le Regioni sulla
base degli arrivi. Non diamo per scontato nulla, basta che la
scienza ce lo dica che possono essere usate per chiunque”. Figliuolo ha dato anche un’altra rassicurazione: “Avremo le
dosi di AstraZeneca”, quindi non è necessario tenere la scorta
per i richiami. “Il 29 aprile arrivano 2 milioni di dosi che
saranno fruibili fra il 30 aprile e il primo maggio”. Per
l’inizio di maggio, ha aggiunto, “arriverà da un minimo di 2,5
mln a un massimo di 2,7 mln. Ho appena sentito il presidente di
AstraZeneca che mi ha confermato questi numeri, ma non mi ha
dato le date di arrivo, dall’8 maggio in avanti”. Lo stesso presidente del Fvg, Massimiliano Fedriga, è
contento potendo sostenere di aver “avuto la certezza che
possiamo andare avanti in maniera importante con la campagna
vaccinale in regione e che, una volta coperta la fascia degli
over 65, si potrà procedere, come ha illustrato il commissario,
in maniera massiva dai sessantaquattrenni fino agli over 30″.
Fedriga ha sottolineato che il Fvg “registra una copertura
vaccinale tra le più alte del Paese, ma per raggiungere
l’obiettivo di superare l’emergenza è importante che il maggior
numero di cittadini aderiscano al piano di somministrazione del
siero”. Freddezza invece, Figliuolo, sullo Sputnik:“Tipologie di
vaccino diverse forse servivano qualche mese fa, poiché oggi
arrivano in quota sufficiente”, “è inutile che da qualche parte
si chieda ad Aifa di intervenire” per l’acquisto di Sputnik”.
Peraltro, “su Sputnik il dossier non è ancora completo”, “non
esiste una rete di farmacovigilanza”. Inoltre “l’azienda
produttrice ha posticipato la visita ispettiva presso i siti
produttivi”. “Non sono un tecnico ma bisogna che i cittadini
sappiano questo altrimenti non si fa buona informazione”.
(ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.