This content is not available in your region

Propaganda sulla Shoah e odio razziale in chat, 4 perquisiti

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Indagine a Bologna, operazione di Digos e Polizia postale
Indagine a Bologna, operazione di Digos e Polizia postale

(ANSA) – BOLOGNA, 19 MAR – Avrebbero diffuso in chat su varie
piattaforme idee fondate sull’odio etnico e razziale, istigando
a commettere atti di discriminazione, anche con apologia della
Shoah e di genocidi. Per questo la Polizia su delega della
Procura di Bologna ha perquisito quattro indagati, tra i 19 e i
53 anni, residenti tra Bologna e Modena: le accuse sono
propaganda e istigazione a delinquere per motivi di
discriminazione razziale, etnica e religiosa. L’operazione è della Digos, insieme alla Polizia Postale, con
il coordinamento del Servizio per il contrasto dell’estremismo e
del terrorismo interno della Direzione centrale della polizia di
prevenzione della Polizia di Stato. E’ stato accertato che i
quattro avevano costituito un’associazione con lo scopo di
incitare alla discriminazione ed alla violenza per motivi
razziali, etnici, nazionali e religiosi. Erano già conosciuti
perché attivi in alcune chat ‘suprematiste’ emerse nell’ambito
di un’indagine a Genova che aveva portato, il 22 gennaio,
all’arresto di un savonese. Gli indagati aderiscono a
un’associazione di rievocazione storica delle milizie della
Germania nazista. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.