This content is not available in your region

Montagna: italiani in Pakistan per insegnare sci alpinismo

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Spedizione EvK2Minoprio nel Gilgit-Baltistan
Spedizione EvK2Minoprio nel Gilgit-Baltistan

(ANSA) – AOSTA, 11 MAR – Tre guide alpine e un maestro di sci
italiani in Pakistan per realizzare un corso di formazione alle
guide pakistane e compiere la prima traversata in totale
autonomia del Deosai National Park: il progetto è promosso
dall’Associazione Cuore Attivo Monte Rosa e dall’organizzazione
EvK2Minoprio, in collaborazione con il Governo del
Gilgit-Baltistan e l’Ambasciata d’Italia a Islamabad.
Obiettivo della spedizione è “formare delle guide locali che
possano diventare motore trainante per la promozione e la
creazione di un movimento turistico nel corso della stagione
invernale: una nuova forma di turismo da cui trarranno beneficio
non solo le guide ma anche servizi di accoglienza, trasportatori
e le intere comunità locali”.
“Si tratta della prima attività di EvK2Minoprio in Pakistan”
spiega il presidente dell’associazione, Maurizio Gallo – per un
progetto che segna una continuità con quanto realizzato in
passato da EvK2Cnr, ma che apre le porte a nuove iniziative,
prima tra tutte la creazione di una scuola di alpinismo peri i
giovani pakistani”.
“A Naltar, una piccola stazione sciistica nei pressi di Gilgit -
aggiunge la guida alpina Michele Cucchi, responsabile operativo
del progetto – stiamo realizzando un corso base di scialpinismo
a 13 allievi. Gli insegniamo le basi di salita e discesa,
tecniche di autosoccorso e movimentazione in terreno innevato.
Dopo questi primi giorni, insieme ai migliori del corso,
partiremo per la traversata dell’altopiano del Deosai, un luogo
fantastico”.
Della spedizione, oltre a Cucchi e Gallo, fanno parte anche le
guide alpine Marco Zaninetti e Paolo Dalla Valentina, il maestro
di sci Matteo Negra e il fotografo
Samuel Confortola. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.