This content is not available in your region

Mafia: Cei, pandemia rafforza la criminalità, serve impegno

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Card. Bassetti invia messaggio a Libera, Chiesa elimini equivoci
Card. Bassetti invia messaggio a Libera, Chiesa elimini equivoci

(ANSA) – ROMA, 20 MAR – “Le mafie sono molto cambiate. Si
sono adattate ai mutamenti sociali, la loro pervasività è
stabilmente planetaria, e si compirebbe un errore se fossero
considerate solo un fenomeno italiano, o solo relegato al nostro
meridione”. Lo sottolinea il presidente della Cei, il card.
Gualtiero Bassetti, in un messaggio a Libera per la Giornata
dedicata alle vittime della mafia che si celebra domani. “Con la
pandemia, le mafie, e la sottocultura mafiosa, si stanno
rafforzando, e così aumentano le loro vittime. Non possiamo
rischiare di farci avvelenare dai loro frutti cattivi”. “Ricordiamo le vittime di questo flagello, di questa strada
di corruzione che nega in radice il bene comune. Si compie un
errore – scrive l’arcivescovo di Perugia-Città della Pieve al
presidente di Libera, don Luigi Ciotti – se si associano le
mafie alla sola violenza delle armi. La loro violenza è anche
più ampia: si chiama corruzione”. “Dobbiamo impegnarci
quotidianamente per eliminare ogni brandello di equivoco, in
primo luogo per seguire il Vangelo, onorare le nostre vittime, i
nostri martiri, e per sostenere chi, sul campo, combatte per una
società più giusta e libera, affinché vi sia un concreto
sviluppo umano integrale”, dice ancora il cardinale ricordando
anche “la imminente beatificazione di Rosario Livatino”. Per Bassetti occorre da parte della Chiesa “un impegno
costante e chiaro nella consapevolezza che le mafie prosperano
lì dove c‘è corruzione, inefficienza ed ambiguità. Dobbiamo
muoverci concretamente, tutti assieme, per sostenere il Santo
Padre contro queste apostasie, che spesso calpestano lo stesso
messaggio evangelico per fondare le loro identità”, dice
Bassetti concludendo: “Sarà una Pasqua dolorosa, nella quale
alla sofferenza per la salute e per i troppi defunti, si associa
l’ansia e il dolore della crisi economica ma uniti potremo
tornare a sperare”. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.