ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Cdp: Palermo, inaugurazione sede Bari impegno per Sud

Nel 2019 mobilitati 2,5 miliardi per il Mezzogiorno
Nel 2019 mobilitati 2,5 miliardi per il Mezzogiorno
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – BARI, 11 MAR – “Dopo Napoli, oggi inauguriamo una
nuova sede al Sud, a Bari, e poi seguirà quella a Palermo. Per
noi la vicinanza con il territorio è un passo molto importante,
l’impegno di Cdp è per tutto il Sud. Solo nel 2019 abbiamo
mobilitato 2,5 miliardi per il Sud e raggiunto oltre 40mila
imprese”: lo ha dichiarato Fabrizio Palermo, amministratore
delegato di Cassa Depositi e Prestiti intervenendo
all’inaugurazione della sede a Bari. All’evento, che si è svolto
in digitale, hanno partecipato il governatore della Regione
Puglia, Michele Emiliano, il sindaco di Bari, Antonio Decaro, il
presidente di Confindustria Puglia, Sergio Fontana,
Pierfrancesco Latini, amministratore delegato Sace e Paolo
Calcagnini, vice direttore generale Cdp. La sede di Bari è stata realizzata in largo Nitti Valentini 4
e diventerà il nuovo punto di accesso all’offerta del Gruppo
nella Regione e consentirà di “supportare oltre 300 enti
pubblici e circa 7.600 imprese, valorizzando le sinergie con i
partner bancari e le istituzioni locali”, ha aggiunto Palermo.
Nei nuovi uffici lavoreranno a regime 10 risorse del gruppo.
L’offerta comprende l’intera gamma di prodotti del gruppo Cdp:
finanziamenti, garanzie, acceleratori, venture capital e private
equity, nonché le nuove attività di consulenza finanziaria,
tecnica e progettuale a supporto della pubblica amministrazione
per lo sviluppo di progetti infrastrutturali. “L’inaugurazione -
ha spiegato Palermo – si inserisce nel più ampio piano di
avvicinamento al territorio, che ha già visto l’apertura delle
sedi di Ancona, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Torino e
Verona, cui seguiranno Roma, Palermo, Brescia, Bologna e
Venezia. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.