This content is not available in your region

Scuola: Azione studentesca ne sigilla simbolicamente 100

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Presidio sotto al Ministero di viale Trastevere
Presidio sotto al Ministero di viale Trastevere

(ANSA) – ROMA, 18 GEN – Mobilitazione di Azione studentesca
contro il ministro Azzolina e tutto il Governo davanti al
ministero dell’Istruzione “per la pessima gestione delle
scuole”: a dirlo sono Leonardo Samà e Francesco Todde,
rispettivamente responsabile di Azione Studentesca Roma e
presidente di Gioventù Nazionale Roma.
“Mesi interminabili di DAD non sono stati sufficienti per
riaprire le scuole in sicurezza, adeguando le strutture e
potenziando i trasporti pubblici, ma sono serviti per eliminare
la socialità dei ragazzi riducendo la scuola ad un collegamento
su PC”, continuano i due esponenti del movimento giovanile di
Fratelli d’Italia. Azione studentesca ha promosso una manifestazione stamane
sotto al ministero, in viale Trastevere. “Vogliamo fare sentire
la nostra voce: classi divise, turni per l’accesso, continui
ritardi e ripensamenti e totale assenza di direttive sull’esame
di maturità sono solo alcune delle nefandezze di questo Governo
nemico degli studenti e di tutto il Popolo italiano”, dicono
Leonardo Samà e Francesco Todde. Inoltre in 30 città per opporsi “alla forzatura dei rientri
in classe” i militanti di Azione studentesca hanno sigillato
simbolicamente 100 scuole in Italia. “Di fronte al caos che accompagna la questione del ritorno a
scuola – dovuto alla carenza dei mezzi di trasporto e
all’incapacità del Ministro Azzolina, la cui unica proposta sono
stati i banchi a rotelle – abbiamo deciso di agire”, dichiara
Anthony La Mantia, Presidente di Azione Studentesca. “Ad oggi
infatti, le condizioni per tornare sui banchi in sicurezza non
ci sono” conclude. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.