ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Neonato strappa mascherina ostetrica,foto simbolo del Natale

Scatto di Sassari nella prima pagina dell'Eco di Bergamo
Scatto di Sassari nella prima pagina dell'Eco di Bergamo
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – SASSARI, 24 DIC – A sette mesi e mezzo il piccolo
Mattia conquista le prime pagine dei giornali. Una foto scattata
in maggio nel reparto di Ginecologia e Ostetricia delle
“Cliniche San Pietro” dell’Azienda ospedaliera universitaria di
Sassari è finita sul quotidiano “L’Eco di Bergamo” in edicola
oggi.
Lo scatto risale al 7 maggio ed è stato scelto dal giornale come
immagine simbolo di quest’anno segnato dalla pandemia di
Covid-19. Nella foto il neonato Mattia Colombino, appena nato,
si aggrappa alla mascherina chirurgica dell’ostetrica Gianfranca
Fiori, che lo tiene in braccio dopo aver assistito la madre in
sala parto. L’immagine pubblicata su vistanet.it è stata scovata
dal direttore dell’Eco di Bergamo, Alberto Ceresoli, che l’ha
pubblicata in prima pagina alla vigilia di Natale.
L’inattesa notorietà di Mattia ha riempito di orgoglio la mamma
Marinella Campus, alla sua prima gravidanza, e il papà Stefano
Colombino. “La nascita di Mattia è stata un momento di libertà
dopo tre giorni trascorsi in reparto senza mio marito, che
vedevo solo dalla finestra dell’ospedale – ricorda – quando ci
siamo rivisti, siamo scoppiati a piangere”.
In tanti anni di professione, Gianfranca Fiori non ricorda un
episodio simile. “È stata una reazione inaspettata – afferma -
una sorpresa per me e le mie colleghe, che hanno voluto
immortalare quel momento”. La sua speranza è “che questa scelta
fatta dal quotidiano bergamasco sia di buon augurio per una
rinascita”. Felice anche il direttore dell’unità operativa di
Ginecologia e Ostetricia dell’Aou sassarese, Salvatore Dessole.
“Siamo il punto nascita di riferimento del territorio – dichiara
- per noi è sicuramente motivo di orgoglio”. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.