ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Libia: comandante peschereccio, abbiamo cambiato 4 carceri

Pietro Marrone racconta via radio i 108 giorni di prigionia
Pietro Marrone racconta via radio i 108 giorni di prigionia
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – PALERMO, 18 DIC – “In questi 108 giorni abbiamo
cambiato quattro carceri in condizioni sempre più difficili.
L’ultimo dove siamo stati era al buio, ci portavano il cibo con
i contenitori di metallo. È stato davvero molto complicato:
accendevano e spegnevano le luci, a loro piacimento”. Così
Pietro Marrone, capitano della “Medinea”, nel primo contatto via
radio dopo la partenza dal porto di Bengasi col suo armatore
Marco Marrone, racconta i 108 giorni trascorsi in Libia.
“Abbiamo subito delle umiliazioni, pressioni piscologiche -
aggiunge – ma mai violenze. Quando ci hanno detto che era il
‘giorno buono’ non ci abbiamo creduto”. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.