ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Covid, ora l'Abruzzo è l'unica regione in zona rossa

Dal 18 novembre, con Ordinanza regionale scaduta ieri
Dal 18 novembre, con Ordinanza regionale scaduta ieri
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – PESCARA, 04 DIC – Dopo le tre ordinanze del ministro
Speranza, l’Abruzzo è l’unica regione ancora in zona rossa. Il
passaggio formalizzerà quanto era chiaro da ieri. Il presidente
della Regione Marsilio da giorni ha avviato un’interlocuzione
con il ministero per anticipare la fine della zona rossa visti
gli ultimi dati. L’Abruzzo è in zona rossa dal 18 novembre, con
ordinanza regionale scaduta ieri. La misura era stata confermata
da Speranza con ordinanza in vigore dal 22 novembre. Per il
passaggio a una zona inferiore bisogna rispettare le tempistiche
previste dalle regole delle fasce di rischio che suddividono le
regioni per colori. “Il ministro Speranza – dice Marsilio – mi
ha comunicato la proroga di una settimana della zona rossa nella
logica di completare i 14 giorni previsti dal Dpcm vigente. Il
ministro mi ha anticipato che nel Report della Cabina di Regia
si dà atto positivamente del fatto che l’Abruzzo ha
autonomamente anticipato l’adozione delle misure più restrittive
che hanno portato l’indice Rt da 1.5 a 0.9″. Marsilio proporrà
quindi di “anticipare l’uscita dalla zona rossa per l’8
dicembre”. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.