ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Siria: ricorso contro sorveglianza Marcucci,Corte si riserva

.'Dipinta come combattente, sono basita'. Presidio antagonisti
.'Dipinta come combattente, sono basita'. Presidio antagonisti
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – TORINO, 12 NOV – È stato discusso stamani a Palazzo
di Giustizia il ricorso della difesa contro la decisione del
tribunale di disporre due anni di sorveglianza speciale per
Edgarda ‘Eddi’ Marcucci, 29 anni, l’antagonista torinese che nel
2017 si uni’, in Siria, alle milizie curde che, fra l’altro,
combattevano lo Stato Islamico. La Corte d’appello si è
riservata la decisione. “In aula – ha dichiarato Marcucci – sono stata dipinta come
una sorta di combattente specializzata, un pericolo per chiunque
abbia la sfortuna di trovarmi sulla sua strada. Sono basita.
Questa e altre argomentazioni confermano l’inconsistenza del
procedimento e, purtroppo, la consistenza del problema degli
organi giudiziari e polizieschi di Torino, che sono
completamente fuori controllo”. L’avvocato difensore, Claudio Novaro, ha spiegato “i reati e
gli episodi addebitati alla Marcucci sono bagatellari e non
rientrano fra quelli che possono giustificare una misura di
prevenzione”. Davanti all’ingresso del palazzo di giustizia un
centinaio di antagonisti si sono raccolti in un presidio di
solidarietà. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.