ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Dpcm: a Bologna corteo di ultras, slogan contro il Governo

Circa 300 persone da piazzale stazione, accesi fuomogeni rossi
Circa 300 persone da piazzale stazione, accesi fuomogeni rossi
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – BOLOGNA, 30 OTT – È partita da pochi minuti a
Bologna una manifestazione di protesta contro le misure
dell’ultimo Dpcm. Un corteo di circa 300 persone, tra cui ultras
del Bologna e altri giunti in serata da fuori città, è partito
dal piazzale antistante la stazione di Bologna Centrale ed è
diretto nella non lontana piazza VIII Agosto dove sono previsti
interventi. Tra loro all’inizio è arrivato anche l’ex
consigliere comunale del Movimento 5 Stelle, Giovanni Favia. Prima di partire alcuni organizzatori dal megafono hanno
preannunciato di voler fare una manifestazione ordinata,
apolitica, e di non cadere in provocazioni. Appena in cammino
sono partiti però insulti al Governo, al premier Giuseppe Conte,
e slogan contro le misure restrittive che limitano “la libertà e
la dignità”. In testa doppio striscione: “Riprendiamoci quel che è Stato.
Lavoro e Libertà la nostra Dignità”. Accesi fumogeni rossi. Sul
posto ampio dispiegamento di forze dell’ordine, Digos, anche
blindati di Polizia e Carabinieri. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.