ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Covid: primo giorno zona arancione Puglia, asporto in strada

Bar e ristoranti si organizzano, clienti attendono fuori
Bar e ristoranti si organizzano, clienti attendono fuori
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – ROMA, 06 NOV – Tavolini all’ingresso dei bar per
sbarrare l’ingresso e servire i clienti all’esterno, scritte su
fogli stampati che ricordano che l’unico servizio disponibile è
l’asporto, bidoncini della spazzatura pieni di bicchieri in
carta e polistirolo. Poche persone in coda davanti ai locali per
ordinare caffè e cornetti da portare via e negozi quasi
completamente vuoti. Così si presenta il centro di Bari nel
primo giorno di entrata in vigore delle nuove norme anti-Covid
che individuano la Puglia come zona arancione, dove al
coprifuoco dalle 22 si aggiunge il divieto di spostamento tra
Comuni e la chiusura al pubblico delle attività di ristorazione,
una sorta di mini lockdown.
I clienti, così si sono organizzati i titolari di bar e
ristoranti, possono avvicinarsi all’ingresso o in alcuni casi
entrare uno alla volta per vedere i prodotti da acquistare, come
nel caso delle pasticcerie, ordinare, pagare e aspettare fuori
la consegna. “In mezza giornata ci siamo organizzati per cercare
di sopravvivere e continuare a lavorare ma forse sarebbe stato
meglio chiudere” dice qualcuno, mentre in tanti lamentano “poca
chiarezza nelle norme”.
Le principali via della movida barese sono quasi deserte, i
gazebo sulle strade pedonali sono chiusi con sedie e tavoli
accatastati e molti locali hanno deciso di non aprire affatto.
(ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.